Tazza (au).

17542
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Contenitori e recipienti
Nazione, Regione, Provincia
Italia, Lazio, RM
Città
Roma
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Arte Orientale 'Giuseppe Tucci'
Collezione
Ivanoe Tullio Dinaro (lascito)
Inventario
17542/25860
Materia e tecnica
Gres ad ingobbio chiaro e decoro a stampo sotto la vetrina ferruginosa del tipo céladon; sulla base è presente una stesura di vernice a ingobbio color cioccolato.
Datazione
Secc. XIII-XIV; tarda dinastia Ly (1009-1225) - dinastia Tran (1225-1400)
Provenienza
Vietnam settentrionale; regione del delta del Song Hong.
Dimensioni
Altezza 10,2 cm; diametro orlo 12 cm
Copyright immagine
Museo Nazionale d'Arte Orientale 'Giuseppe Tucci'

Descrizione breve

Questo piccolo vaso dal profilo cilindrico su tozzo piede troncoconico è riferibile al tipo (chiamato tazza o, più raramente, bicchiere) detto “a fiore di loto”. Quest’ultimo è suggerito dalla corolla di petali, radianti dal piede, che avvolge la parete esterna e dal dolce restringimento del corpo nel punto segnato da una serie di solchi paralleli posti a sottolineare l’orlo dritto; l’insieme di decorazione e forma del vaso ricorda appunto un fiore di loto al momento della sua apertura mattutina.

Mentre il verde brillante della vetrina è tipico dei cèladon vietnamiti, la forma ripropone un modello molto in voga tra il XII e il XIII secolo, ampiamente prodotto, anche con altri tipi di vetrina e leggere varianti della strozzatura sotto l’orlo, in diversi centri manifatturieri della Corea, della Cina e dello stesso Vietnam.

Bibliografia

Ciarla R., F. Rispoli (a cura di), 1999. Ceramiche e bronzi dall'Oriente Estremo. La collezione Ivanoe Tullio Dinaro, MNAOr, Roma