Statuina raffigurante Buddha stante

Statuina raffigurante Buddha stante
Appartenenza oggetto
Altrui
Categoria
Oggetti per uso cultuale
Nazione, Regione, Provincia
Italia, Lazio, RM
Città
Roma
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Arte Orientale 'Giuseppe Tucci'
Collezione
Giacinto Auriti
Inventario
640
Materia e tecnica
Bronzo a getto cavo, dorato
Datazione
IX-X secc.; Periodo Silla unificato
Provenienza
Prodotto in Corea
Dimensioni
altezza 17.4 cm
Copyright immagine
Museo Nazionale d'Arte Orientale 'Giuseppe Tucci'

Descrizione breve

Il Buddha, che indossa un mantello sopra una veste,  è rappresentato con la mano destra in abhayamudra (gesto della rassicurazione dalla paura) e la mano sinistra in varadamudra (gesto del dono). L’acconciatura è piuttosto grande rispetto alla testa, dal volto corto e largo con fattezza minute. I gesti delle mani indicherebbero trattarsi di Shakyamuni, il Buddha storico, le cui immagini stanti sono caratterizzate da questi mudra; tuttavia essi possono essere condivisi anche da altri Buddha, in particolare da Amitabha, molto venerato in tutto l’Estremo Oriente e frequentemente rappresentato , soprattutto in periodo Silla unificato. L’influsso Tang è evidente nel modellato dell’opera. Alcuni elementi, come il volto squadrato e l’appiattirsi delle linee del panneggio sono indicati da Kim Lena come caratteristici dello stile Silla unificato (668-935) tardo, del IX secolo. La statuina, che dietro al collo presenta il perno per l’attacco per l’alone che circondava la testa, è cava sul retro, sistema che permetteva un risparmio di materiale e, come in questo caso, un buon risultato estetico.

Bibliografia

Giorgi, M.L. (2010), Archeologia e Arte della Corea, cat. Museo Nazionale d’Arte Orientale, Roma, p. 24

Soper, A. (1966), La collezione Auriti: bronzi cinesi, coreani, giapponesi, Miscellanea I, Museo Nazionale d’Arte Orientale, Roma, p. 28